La mia prima volta a un parco avventura

Parco avventura_Instancabile giramondo

Le ferie sono vicine e finalmente avremo un po’ di tempo libero a disposizione per fare quello che ci piace o per sperimentare qualcosa di nuovo! A me piace fare cose nuove, non sopporto la monotonia, per esempio non potrei mai e poi mai andare sempre in vacanza nello stesso posto. Non mi piace avere tradizioni o cose del genere, così domenica ho deciso di fare una cosa mai fatta prima: andare al Parco Avventura Roncola di Bergamo!

Il parco avventura consiste in una serie di percorsi sospesi tra gli alberi, che richiedono tanta concentrazione, un buon equilibrio e, per i più fifoni, un po’ di coraggio! Al vostro arrivo dovrete fare un mini briefing e un piccolo percorso di prova, per prendere confidenza con l’attrezzatura e imparare ad utilizzarla bene.

I percorsi sono in totale 6 e si dividono in Junior (Giallo, Azzurro e Verde) e Top (Marrone, Blu e Rosso). I Junior sono stati pensati per i più piccoli e non richiedono una grande forza fisica. Man mano si passa da un percorso all’altro, la difficoltà aumenta, iniziano ad esserci più ostacoli che richiedono di restare in equilibrio e aumenta anche l’altezza del percorso. I livelli Top richiedono un’altezza minima di 140cm. E’ importante non sottovalutare questo requisito! L’altezza di 140cm non è casuale, ma ha a che fare con gli esercizi ai quali verrete sottoposti, per esempio vi capiterà di dover camminare sopra un filo, tenendovi con le mani ad una corda posto più in alto, al quale i bambini non arrivano. Mi è capitato di vedere più di un bambino penzolare dal percorso Blu, perchè i genitori hanno ignorato il cartello posto all’inizio del percorso!

Parco avventura_Instancabile giramondo2

Sia chiaro che non c’è un filo logico da seguire, ciascuno può scegliere di fare i percorsi che vuole. Questo anche perchè l’accesso al parco è ad ore e se comprate un biglietto di 120 minuti, vi conviene scegliere magari un percorso di livello base e uno intermedio, in modo da non sprecare il tempo in cose magari più semplici ma meno divertenti!

Il discorso cambia nel caso in cui, come me, comprate l’ingresso su Groupon, in questo caso il biglietto è giornaliero e potrete stare all’interno del parco tutto il tempo che vorrete.

Per il pranzo c’è un’area attrezzata con tavoli, in alternativa potete mangiare al bar del parco, ma credo abbiano solo panini e piadine.

I percorsi, soprattutto quelli meno difficili vi sembreranno un gioco da ragazzi. Siate consapevoli della resistenza che avete, perchè potrete arrivare ad un punto in cui il vostro fiato vi abbandonerà e, se siete poco allenati, non passerà molto tempo prima che le vostre gambe o braccia inizieranno a chiedervi pietà! Io sono abbastanza allenata e il giorno stesso non ho avuto dolori, il giorno dopo però non potevo ridere dal dolore agli addominali 🙂

Tutto sommato direi che è un’esperienza da provare! Io ho confermato ancora una volta me stessa che i “giochi” in cui bisogna lanciarsi, su una carrucola o appesi a filo, sono quelli che mi entusiasmano di più! Mi carico di un’adrenalina pazzesca!!!

PS Vi ricordate la teleferica in Città Alta a Bergamo della quale vi avevo parlato lo scorso anno? La teleferica viene installata ogni anno sulle Mura Venete della città, Patrimonio Unesco, proprio ad opera del Parco Avventura Roncola. Provate anche quella, è una fantastica esperienza, soprattutto la sera quando la città è tutta illuminata sotto di voi.

Annunci

Voglia di volare? Venite a Bergamo!

Buon sabato, il mio weekend è iniziato con un po’ di sana adrenalina.
Il Parco Avventura di Bergamo fino al 30 settembre da a tutti la possibilità di  fare un volo a un’altezza di 50mt, grazie alla teleferica!
Il punto di partenza è la Porta di San Giacomo in Città Alta e si vola per una lunghezza di 180mt: il modo migliore per avere una vista di tutta Bergamo! Per questo motivo vi consiglio di farlo la sera, la città illuminata è ancora più bella!

20160722_213707

La sensazione che si prova è di assoluta libertà e una volta scesi vi sembrerà di poter fare qualsiasi cosa! Credetemi che fa più paura di quello che sembra!

Un anneddoto…
Si tratta di una sorta di volo panoramico e quindi la velocità è molto ridotta. Ovviamente però dipende anche dal peso, più siete pesanti, più andrete veloci!
Quando è stato il mio momento ero gasatissima e non vedevo l’ora di partire! Peccato che, essendo molto leggera, mi sia fermata molto prima della torretta d’arrivo!
Ho iniziato a tirarmi con le mani, fin quando ho visto un angelo apparire davanti a me! Era la ragazza dello staff posizionata all’arrivo “Sono venuta a prenderti, perchè era troppo lunga per tirarti con le mani fin là!”. Così ha avvolto le mie gambe con le sue e mi ha portata all’arrivo!
La cosa imbarazzante è che solo i bambini si fermavano così lontano dalla torretta! Ma ringrazio comunque Francesca per essere venuta, non avevo molta voglia di allenare i muscoli della braccia alle 11 di sera! 🙂

Un po’ di storia…
Alcuni di voi si staranno chiedendo cosa è questa Città Alta di cui tanto si parla!
Bergamo è divisa in due parti, la Città Alta e la Città Bassa.
Bergamo Alta è una città di origine medievale che conserva ancora le Mura Venete, accessibili da tre porte: Porta San Giacomo (che è soltanto pedonale), Porta Sant’Agostino e Porta San Lorenzo. Oggi è abitata per lo più da turisti, non mancano infatti arte, architettura e cultura.
Il centro si sviluppa intorno a Piazza Vecchia, che ospita il Palazzo della Ragione e la Torre civica. Alcune facoltà dell’Università degli Studi di Bergamo si trovano immerse in questa atmosfera medievale, immaginate quanto deve essere bello studiare in un luogo così!
Per raggiungere città alta avete a disposizione numerose alternative. Se siete sportivi e indossate scarpe ultra comode potete azzardarvi a salire a piedi, altrimenti vi consiglio senza dubbio la funicolare.

E voi che programmi avete per il weekend?