Attrazioni turistiche al limite della follia

Attrazioni turistiche al limite della follia_Instancabile giramondo

Ultimamente ho sentito parlare di alcune attrazioni turistiche che mettono a rischio la vita delle persone

Una di queste si trova in Cile. L’impresa statunitense Bungee offre un’esperienza tanto adrenalinica quanto inquietante: bungee jumping nel cratere di un vulcano attivo.
Il sito ufficiale riporta le seguenti informazioni:

Chi: Tu

Che cosa: Sfidare la morte e saltare alla caldera di un vulcano attivo

Dove: Pucón, Chilé

Quando: TBA

Perché: Stai cercando l’avventura di una vita!

Quanto : $ 15,958.13 a persona

A questo link potete vedere il video ufficiale.

Secondo i dati storici, il Vulcano di Villarica, nel quale viene fatto il lancio, ogni dieci anni circa provoca un’esplosione di notevoli dimensioni. L’ultima risale al 2015, con una colonna di lava che ha raggiunto i 3 km di altezza! Si è trattato della più grande eruzione del Vulcano Villarica negli ultimi 30 anni.

Foto di Repubblica.it del 3 marzo 2015

Capisco la voglia, quanto il bisogno, di offrire esperienze uniche e indimenticabili ai turisti, per distinguersi dalla concorrenza e per farsi ricordare e conoscere. Comprendo anche perfettamente il desiderio dei turisti di vivere esperienze nuove e diverse da quelle che potrebbero fare a casa, ma siamo sicuri che tutto ciò giustifichi il mettere a rischio la propria vita?

Forse la nostra ricerca di adrenalina sta andando oltre. Forse stiamo perdendo il vero senso del viaggio. Sarò all’antica, ma per me viaggiare significa conoscere nuove culture, abitudini di vita. Incontrare persone che hanno tradizioni diverse dalle mie e imparare qualcosa di nuovo. Prendere il meglio di ciascun luogo e farlo in qualche modo mio.

Ci sta fare esperienze insolite ed emozionanti, come quando a Lanzarote ho preso il sottomarino per guardare da vicino le bellezze nascoste nel mare. Ma fare qualcosa che potrebbe mettete seriamente in pericolo la mia vita no. Non ha alcun senso, né a casa né in viaggio. Va bene fare bungee jumping, ma perché farlo all’interno di un vulcano attivo, spendendo pure una cifra esorbitante?

Siamo pienamente alla ricerca di qualcosa che metta alla prova il nostro coraggio, qualcosa di cui potersi vantare con gli amici, qualcosa che ci renda fighi agli occhi di chissà chi. E talvolta non ci rendiamo conto che stiamo rischiando grosso.

Ieri sera ho visto il film 47 metri, parla di una ragazza che, dopo essere stata lasciata dal fidanzato perché troppo noisosa, va in Messico con la sorella e si lascia convincere a farsi chiudere in una gabbia in mare aperto, circondata da squali. Ovviamente la corda che tiene legata la gabbia alla barca si spezza…

Mi ricorda tanto un’altra attrazione, di cui ho sentito parlare recentemente, in Australia. Consiste nel farsi chiudere all’interno di un cubo trasparente e farsi immergere in una vasca contenente un coccodrillo. Non capisco perché una persona dovrebbe spingersi a tanto…

Voi fareste mai una cosa simile? Avete mai fatto esperienze al limite della follia? Io, sarò noiosa, ma no. E mai lo farò. 🙂

Annunci

2 thoughts on “Attrazioni turistiche al limite della follia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...