Crespi d’Adda e il villaggio operaio Patrimonio Unesco

Cimitero Crespi

Cimitero Crespi d’Adda

Crespi d’Adda è il villaggio operaio meglio conservato di tutto il sud Europa. Patrimonio Mondiale dell’Unesco dal 1995 è oggi meta di numerosi turisti che ne popolano le strade durante tutto l’anno.

Cos’è un villaggio operaio?

Crespi prende il nome dalla famiglia Crespi, i proprietari dell’azienda tessile che a fine Ottocento costruirono un villaggio all’interno del quale potessero vivere i loro dipendenti con le famiglie. A ciascun lavoratore venne data una casa con orto e giardino. Inoltre il villaggio forniva ai suoi abitanti tutto ciò di cui avevano bisogno: chiesa, scuola, ospedale, dopolavoro, teatro, bagni pubblici…
La vita della comunità ruotava attorno alla fabbrica tessile e ai suoi orari e proseguiva come in una qualsiasi cittadina. La famiglia Crespi osservava tutto dal suo castello e provvedeva ai fabbisogni di tutti i lavoratori 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Chiesa Crespi

Chiesa Crespi d’Adda

E oggi?

Oggi il villaggio di Crespi è ancora abitato e gran parte della popolazione è costituita dai discendenti degli operai che vi hanno vissuto e lavorato. Ma è soprattutto meta di turisti, scolaresche e curiosi. Tutte le visite si svolgono nel massimo rispetto degli abitanti e permettono di vedere esclusivamente dall’esterno:

– L’ingresso del cotonificio di Crespi
– I capannoni della fabbrica
– La villa-castello della famiglia Crespi
– Le case operaie
– Le ville destinate a direttori, capireparto e impiegati
– Il lavatoio, che permetteva alle lavandaie di lavare i panni vicino alle case.

E’ invece possibile accedere alla chiesa (una copia perfetta di quella di Busto Arsizio, città di origine della famiglia Crespi) e al cimitero, all’interno del quale si erige una piramide maestosa, destinata alla sepoltura dei Crespi..

dav
Lavatoio Crespi d’Adda

Curiosità

Nel 2013 la fabbrica è stata acquistata dal Gruppo Percassi. A quale scopo? Ancora non si sa, ma di certo aspettiamoci qualche sorpresa!

 

Annunci

3 thoughts on “Crespi d’Adda e il villaggio operaio Patrimonio Unesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...